Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
1.1. MITI E MISTERI - Gaetano
1.2. Raccontarsi per simboli
1.3. Non so se mi piego
1.4. Chi siamo?
1.5. I miei ospiti
1.7. wwNw
2.1. MITOLOGIA AL FEMMINILE - Angela
2.2. Parla con le Dee
2.3. Oracolo delle Dee
2.4. Workshop: Integra le Dee nella tua vita
Bibliografia
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
6. Corpo in attesa

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
Ricordo di aver letto, molti anni fa, forse in un libro di mio padre, un pensiero, la cui paternità al momento attribuii a Sant’Agostino; poi ho verificato che quella citazione non era da attribuire al mistico filosofo di Tagaste, benché con questi avesse una certa affinità ideologica.
Intanto, quel pensiero, per me di ben rara saggezza e profondità, mi era penetrato talmente nell’anima, che ne avevo fatto il motivo conduttore delle mie meditazioni e, ancora oggi lo sento vivo e vero dentro di me.
Avendolo, come si suol dire, fatto mio, ho voluto anche sintetizzarlo, dandogli una forma personale, che è la seguente:

“Cerca, come chi vuole trovare e trova, come chi deve continuare a cercare”.


Il voler trovare ciò che si sta incessantemente cercando, è, senza ombra di dubbio, un chiaro segno dell’importanza che si attribuisce a quel cercare.
Questo genere di “ricerca”, che non prevede una fine, e conseguentemente, ignora l’appropriarsi della “cosa” trovata, non può appartenere al mondo degli adulti, della norma, che considera valido il risultato di una ricerca, in ragione del suo essere raggiungibile e, quindi, carpito, afferrato.

Ciò che non si può raggiungere, non è disponibile, è soltanto desiderabile.
Ma il desiderio deve tener conto della disponibilità della “cosa”, se vuole essere “reale”.
Questa cosa mi fa pensare, mi angustia, anche.
Mi dico, che i miei desideri, non avendo nessuna possibilità di attuazione nella realtà, sono soltanto fantasie di un povero idiota, che vive tra le nuvole.
Una volta, ho letto da qualche parte che, la felicità consisterebbe nel desiderare ciò che già si ha. Forse è vero…ma non mi convince. C’è qualcosa che non va, in quel pensiero, così gratuitamente “vero”.
L’equivoco sta nel termine “avere”.
Se io intendo l’avere, come il possesso di qualcosa, che pur essendomi estranea, si somma al numero delle cose che non mi appartengono e che io, con avidità, vado accumulando, allora quel pensiero è errato.
Infatti, io potrei, nel corso della mia vita, accumulare tanti di quei beni, da non sapere più cos’altro desiderare. Pure, l’avidità che mi ha condotto ad accumularli, mi impedisce di esserne sazio e, dunque io desidero…Non quei beni però, in quanto fanno già parte del mio patrimonio, dei miei possedimenti, ed io invece voglio ancora altro ed altro ancora, sempre di più.

Se poi, il termine avere, lo intendo nel senso dell’appartenenza, allora considererò mio, ad esempio, un brano musicale. Quella musica mi appartiene, è parte di me, mi fa vivere momenti magici, in cui mi sento trasportato in un altro mondo, dove mi perdo, tra edeniche delizie.
Quella musica, presumibilmente, io la cercherò ancora. Ho detto la cercherò…nel senso che non la possiedo, non la “ho”. Mi appartiene, ma non la possiedo. Non è cosa che io possa catturare o accumulare. Essendo un bene impalpabile, ma non per questo meno reale del tangibile, in quanto la sento, appunto, dentro di me, oltre che auditivamente, io desidererò ancora ascoltarla, viaggiare con la fantasia, nei mondi che essa dischiude per me, e che io desidero incontrare.

Ma non desidererò ciò che già “ho”. Più concretamente, desidererò il senso che, per me, ha quella musica.
Allora quel pensiero potrebbe essere riscritto in questo modo:

La felicità consiste nel desiderare ciò che ha senso.


(Ciò che ha senso per me, naturalmente).
Un giorno, ascoltando della musica, sono stato felice. A quella felicità hanno partecipato tutti i miei sensi.
Anche il tatto, che si estende su tutto il mio corpo, che lo comprende nella sua interezza, ha prodotto fremiti, che si sono tradotti in vibrazioni dell’anima.
Il mio corpo (che sono io stesso) ha dato un senso a quella musica.
Ora, il mio corpo cerca quella musica, è teso verso di essa, L’at-tende.
Sto sperimentando il mio corpo in attesa.
Questo suo at-tendere ha un senso.
Ogni cosa ha un senso, purché io (e quindi il mio corpo) abbia sempre qualcosa da attendere.
© G.dell'Isola - 2003 - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare i testi senza autorizzazione.
Vuoi un regalo dal SurjaRing? clicca qui



Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui


Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui
SurjaRing
5.423 iscritti alle NewsLetter,
1.800 pagine pubblicate, visitate volte
14 utenti online
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.