Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
1.1. MITI E MISTERI - Gaetano
1.2. Raccontarsi per simboli
1.3. Non so se mi piego
1.4. Chi siamo?
1.5. I miei ospiti
1.7. wwNw
2.1. MITOLOGIA AL FEMMINILE - Angela
2.2. Parla con le Dee
2.3. Oracolo delle Dee
2.4. Workshop: Integra le Dee nella tua vita
Bibliografia
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
5. Riconoscere l'altro

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
“Adgnosco veteris vestigia flammae”
“Riconosco i segni dell’antica fiamma”
(Virgilio: “Eneide”, IV, 23)
In un capitolo de: “I fratelli Karamazov” di Dostoevskij, intitolato: “Il grande
inquisitore", Ivan racconta al fratello Alesa (Alioscia) di un poemetto che sta scrivendo, e che ha per tema il ritorno di Cristo sulla terra.
“L’azione della mia opera si svolge in Spagna, a Siviglia, all’epoca terribile dell’inquisizione…”, spiega Ivan al fratello. E poi, riferendosi a Gesù, “Egli apparve, tranquillo, senza farsi notare, e, cosa strana, tutti lo riconobbero”.

Appare strano ad Ivan, che tutti abbiano riconosciuto il figlio di Dio, venuto sulla terra circa millecinquecento anni prima. E subito dopo aggiunge: “Questo potrebbe essere uno dei passi più belli del mio poema: cioè quando spiego le ragioni perché lo riconoscono. Attirato da una forza irresistibile, il popolo corre verso di lui, lo circonda, cresce sempre più, lo segue. Silenzioso, egli passa in mezzo alla folla, con un sorriso di infinita compassione. Il sole dell’amore arde nel cuor suo, i raggi della Luce, della Scienza illuminati, e della Forza risplendono nei suoi occhi e risvegliano l’amore nei cuori. Egli tende loro le braccia, li benedice; una virtù salutare emana dal contatto con lui, e persino dai suoi abiti”.

In Gesù, dunque, splende “il sole dell’amore”, da lui emana “una virtù salutare”, ed “una forza irresistibile” muove le genti verso colui, che riconoscono come il Bene salvifico dell’umanità, il figlio di Dio ritornato sulla terra, per donare agli uomini lo stesso pane di cui non seppero cibarsi allora, di cui hanno paura di cibarsi adesso.

Sì, perché, come allora verrà accusato di eresia, come allora un inquisitore lo interrogherà, come allora il popolo prenderà da lui le dovute distanze, e come allora verrà condannato a morte, ma questa volta sarà risparmiato dal grande inquisitore, che però gli intimerà di andarsene e di non farsi mai più vedere, mai più.

E noi? Noi come faremmo a riconoscere… chi…Lui? Certo, ma anche tutto ciò che vorremmo individuare come possibile, concreta e felice relazione. Come fare, a riconoscere l’amico, l’amante, la persona che potrebbe nuocerci, o quella che potrebbe recarci un qualunque beneficio? Come riconoscere la vera fede, dalle infinite altre che quotidianamente ci vengono proposte e, a volte imposte anche? E la libertà, la giustizia, gli ideali di pace e di fratellanza tra i popoli, come faremo ad esser certi che siano veramente tali, e non delle volgari mistificazioni, delle facciate esterne, dietro cui si nascondono le subdole macchinazioni del pensiero dominante, del potere costituito?

Chi ci verrà in aiuto, nel cercare “l’oggetto” del nostro desiderio, e, avendolo trovato, chi ci darà conferma, che… sì, è proprio quello che ci eravamo figurato nella nostra immaginazione.
La ragione ci dice di fare appello all’oggettività, al pensiero logico. Quello non può fallire. Non nascondiamo la nostra incredulità… tuttavia, ci proviamo.

Il sole nasce ogni mattino ed ogni sera declina, da miliardi di anni. Questa proposizione è vera, tranne che non venga smentita dai fatti. Ma noi l’assumiamo come vera. Essa è dunque una verità oggettiva. Certo, lo è senza dubbio… ma non mi serve, per riconoscere la mia verità.
Mi spiego.
Se sono di cattivo umore, se sono ammalato, se ho perduto il mio amore,
difficilmente il sole sorgerà per me. Anzi, decisamente il sole non sorgerà.
Ecco, per me ha valore la mia verità, soggettiva, individuale e, a volte, in contrasto con la verità oggettiva, scientifica.

Allora, se io voglio riconoscere il mio perduto amore, se dovessi reincontrarlo, lo riconoscerei forse dai suoi dati anagrafici, oggettivamente validi?
No, credo che non mi sarebbero di grande aiuto.
Mi viene alla mente un verso del quinto canto dell’Inferno dantesco:
“Amor che al cor gentil ratto s’apprende”
Amore, che rapidamente fa presa su un cuore nobile.
Ma questa proposizione non è valida per tutti, non è oggettiva. Sì, lo so, ma mi è di aiuto, nella mia ricerca del perduto amore, o anche dell’amore mai trovato.

Se un cuore nobile, (nobile per me, naturalmente), farà vibrare le corde del mio cuore…se quelle vibrazioni rapidamente faranno presa, a loro volta, su quel cuore gentile, io l’avrò riconosciuto per ciò che egli significa per me, avrò riconosciuto il suo essere per me un amore, una dualità non scomponibile, dalla quale non voglio e non posso disgiungermi.
© G.dell'Isola - 2003 - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare i testi senza autorizzazione.

Vuoi un regalo dal SurjaRing? clicca qui



Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui


Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui
SurjaRing
5.423 iscritti alle NewsLetter,
1.800 pagine pubblicate, visitate volte
14 utenti online
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.