Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
1.1. MITI E MISTERI - Gaetano
1.2. Raccontarsi per simboli
1.3. Non so se mi piego
1.4. Chi siamo?
1.5. I miei ospiti
1.7. wwNw
2.1. MITOLOGIA AL FEMMINILE - Angela
2.2. Parla con le Dee
2.3. Oracolo delle Dee
2.4. Workshop: Integra le Dee nella tua vita
Bibliografia
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 BluGoa
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
1. La Grecia antica

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
Nella Grecia antica era in uso spezzare in due parti una moneta, un anello o altro oggetto di piccole dimensioni e fare dono all’ospite di una metà dell’intero
L’oggetto in questione era chiamato σύμβολος (symbolos – colui che si incontra), che dal verbo συμβάλλω (symballo), vuol dire metto insieme.
Le due metà, conservate dall’ospitante e dall’ospite, sarebbero servite ai discendenti, se avessero confrontato le due parti perfettamente ricongiungibili, per riconoscersi.
Questo rito scarno, essenziale, ma non privo di apprezzabili promesse, si proponeva, sia pure nascostamente, come evento ricco di significati. Ciascuna metà non solo recitava l’incontro dell’altra, ma evocava l’immagine dell’intero. Un intero che non era fatto solo di materia, ma di una spiritualità che implicava la reciprocità di sentimenti ritenuti sacri ed imperituri.
Il simbolo, così inteso, non è solo una realtà tangibile che rimanda ad altra realtà tangibile, ma immagine che evoca una presenza virtuale, non sensoriale e, tuttavia concreta.
Narra Platone nel Simposio (Platone: “Simposio”, XIV, 190 e sg.), che in principio i sessi erano tre, il maschio, la femmina e l’androgino. Ora non esiste che il nome di quel terzo sesso e viene usato solo per oltraggiare.

A quei tempi la forma di ciascun uomo era una massa rotonda che comprendeva il tronco, quattro arti superiori e quattro inferiori. Una sola testa con quattro orecchie e con due facce simili ed opposte l’una all’altra era installata su un collo perfettamente cilindrico. Allo stesso modo delle facce, aveva due genitali. L’uomo, così fatto, poteva camminare in posizione retta in ambedue le direzioni, ma poteva anche correre velocemente facendosi ruotare. Il maschio era nato dal sole, la femmina dalla terra e l’androgino dalla luna. Avevano forma circolare, come circolari erano i loro genitori. Erano dotati di una grande forza, erano superbi e avevano propositi violenti contro l’Olimpo, tanto che avevano cercato di scalare il cielo, per spodestare gli dèi.
Zeus e tutti gli altri dèi erano ovviamente allarmati, né sapevano cosa precisamente fare, dal momento che non volevano sterminare i mortali, nonostante questi avessero mostrato una intollerabile tracotanza. D’altra parte non erano disposti a tollerare ulteriormente quegli insolenti.
Il padre degli dèi, allora, decise in questo modo:
“mi pare di avere un espediente per far si che continuino ad essere uomini e, al tempo stesso, indeboliti cessino dalla loro tracotanza. Ora, continuò, li taglierò ciascuno in due e così saranno, al tempo stesso più deboli e più utili a noi, essendosi accresciuti di numero. E cammineranno eretti su due gambe. Ma se sembreranno ancora insolenti e non vorranno starsene tranquilli, li taglierò nuovamente in due, disse, di modo che cammineranno su una sola gamba a saltelloni”.
E più avanti: “Ciascuno di noi, dunque, è simbolo di un uomo, dato che è stato tagliato come le sogliole, da uno in due: per questo ognuno è sempre alla ricerca del proprio simbolo”. E ancora “.... è al desiderio e al perseguimento dell’intero, dunque, che si dà nome amore”.
© G.dell'Isola - 2002 - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare i testi senza autorizzazione.



Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui


Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui
SurjaRing
5.423 iscritti alle NewsLetter,
1.800 pagine pubblicate, visitate volte
8 utenti online
In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.